Dolphin Watching: benefici e rischi

Negli ultimi decenni, il turismo basato sul dolphin watching e il whale watching è rapidamente diventato molto popolare negli oceani di tutto il mondo (Hoyt, 2001), compreso il Mar Mediterraneo. Nonostante siano state svolte molte ricerche per determinare il beneficio economico del whale watching, sono pochissimi gli studi rivolti alla valutazione dell’impatto a breve o a lungo termine sulle specie bersaglio nel Mediterraneo e della dimensione umana di questo tipo di turismo.

I nostri quesiti principali: in che modo il dolphin-watching commerciale e accidentale interagiscono con le condizioni ecologiche dell’habitat del delfini, influenzando la vitalità delle popolazioni?  Un’esperienza di dolphin watching responsabile può aumentare la consapevolezza delle persone sul bisogno di cambiare le abitudini quotidiane per sostenere la protezione dei delfini e dell’ambiente marino?

I motivi: E' scientificamente riconosciuto che la fitness (successo riproduttivo) di singoli individui di Odontoceti ripetutamente esposti al dolphin watching può essere compromessa e che ciò può comportare effetti sulla conservazione delle popolazioni (IWC, 2006). I delfini possono reagire in vari modi alla presenza delle imbarcazioni, e questo dipende anche dalle condizioni ecologiche locali. Stiamo studiando il comportamento dei tursiopi nel nord-ovest della Sardegna, il loro home range e le condizioni ecologiche all’interno dell’area occupata dalla popolazione, con l’obiettivo di misurare gli effetti del dolphin-watching commerciale e accidentale. Collaboriamo anche con il Bue World Institute (Croazia) al fine di confrontare i dati raccolti secondo lo stesso protocollo in due zone diverse del Mar Mediterraneo.

Vi sono molti sostenitori e scienziati marini che concordano sul fatto che le attività di whale watching hanno le capacità di migliorare il livello delle conoscenze ambientali dei whale watchers e di promuovere attitudini pro-ambientali (Zeppel & Muloin, 2008), se le conoscenze scientifiche vengono trasmesse dalle guide locali. L’obiettivo del nostro studio, condotto in collaborazione con il Prof. Giuseppe Melis (Università di Cagliari) e il Blue World Institute in Croazia, è di misurare sperimentalmente se il turismo basato sui delfini può motivare i partecipanti a sostenere azioni per la conservazione dell’ambiente marino.

 

More in this category: L'acustica dei delfini »

THANKS TO SCIENCE AND TECHNOLOGY

THE FUTURE OF MAN AND NATURE CAN GO TO THE SAME PATH

 

Contattaci